Artissima 2023. Tema, gallerie, sezioni e curatori della trentesima edizione della fiera di Torino

Tempo di lettura ca.: 1 minuti, 56 secondi


Trova fondamento nel concetto di cura la prossima edizione di Artissima, fiera d’arte contemporanea di Torino che si accinge così a celebrare il trentesimo anno di attività, dal 3 al 5 novembre 2023 (con preview il 2 novembre) negli spazi dell’Oval. Diretta per il secondo anno consecutivo da Luigi Fassi, il tema di Artissima 2023 è Relations of Care, in cui l’arte assume il ruolo di strumento di attivazione dell’immaginazione individuale e sociale, diventando così “matrice di tutte le relazioni”. Le stesse relazioni che la fiera è riuscita a tessere in questi tre decenni, connettendo galleristi, artisti, collezionisti, professionisti e appassionati.

Artissima 2023. Il concept della fiera

“La trentesima edizione di Artissima a Torino racconta la capacità della fiera di trarre una visione progettuale dai suoi tre decenni di attività per continuare a proiettarsi nel futuro, dispiegando la forza del proprio network italiano e internazionale”, spiega Luigi Fassi“Seguendo l’ispirazione delle parole di Renzo Taddei, secondo le quali dobbiamo nutrire la crescita del nostro immaginario per creare nuove forme di comprensione della realtà, Artissima presenta quest’anno un’esperienza di rivelazione attraverso le opere degli artisti, mediata dall’imprescindibile lavoro delle gallerie. Tutto ciò è stato reso possibile grazie a un’intensa attività di ricerca e scouting a livello globale, per continuare a offrire al collezionismo e agli operatori museali l’entusiasmo dell’incontro con gallerie e artisti di altissimo livello da Europa, Americhe, Africa e Asia”, continua Fassi. “Le quasi quaranta gallerie che nel 2023 partecipano per la prima volta ad Artissima, assieme alle innumerevoli conferme e ritorni, testimoniano l’attrattività della fiera e il suo saper essere catalizzatore di esperimenti, ricerche e investimenti di mercato in ambito artistico”. Il concept di Artissima si traduce così nell’identità visiva pensata dallo studio grafico torinese FIONDA diretto da Roberto Maria Clemente: “un’immagine coordinata che allude a insiemi armonici in evoluzione, ecosistemi e organismi in dialogo tra loro. Sono comunità costituite da relazioni basate sul ruolo chiave che esercitano nel mantenimento dell’equilibrio planetario”.

Artissima 2023. Sezioni e gallerie della fiera

Sono 181 le gallerie che animeranno Artissima 2023, italiane e internazionali, delle quali 39 alla loro prima partecipazione, e ripartite nelle quattro sezioni principali Main SectionNew EntriesMonologue/Dialogue e Art Spaces & Editions e le tre sezioni curate DisegniPresent Future e Back to the Future che sono ospitate anche nella piattaforma digitale Voice Over. A cura di Irina Zucca Alessandrelli (curatrice della Collezione Ramo – Milano), Disegni è la sezione dedicata alle opere su carta; Present Future – a cura di Maurin Dietrich (direttrice di Kunstverein München – Monaco) e Saim Demircan (curatore indipendente e scrittore, Torino) – ospita invece progetti monografici di artisti emergenti; è dedicata a mostre monografiche anche Back to the Future, di artisti il cui lavoro si concentra negli anni compresi tra il 1950 e il 1979, con la curatela di Defne Ayas (curatrice freelance, Berlino) e Francesco Manacorda (curatore freelance, Londra). Per il secondo anno consecutivo, la fiera conta sulla presenza di un team di Curatorial Advisors, con il compito di “delineare e raccontare un’edizione che rimarchi il carattere sperimentale e di ricerca delle più interessanti realtà d’arte contemporanea presenti sulla scena internazionale”; il team è composto da  Krist Gruijthuijsen, direttore del KW Institute for Contemporary Art di Berlino, e Jacopo Crivelli Visconti, già curatore della 34esima Biennale di San Paolo e del Padiglione Brasiliano alla Biennale Arte di Venezia 2022. Crivelli Visconti, inoltre, curerà la seconda edizione della rassegna di opere video che Artissima organizza in dialogo con il suo Main Partner Intesa Sanpaolo presso le Gallerie d’Italia – Torino.

Desirée Maida

A questo link l’elenco completo delle gallerie partecipanti ad Artissima

L’articolo “Artissima 2023. Tema, gallerie, sezioni e curatori della trentesima edizione della fiera di Torino” è apparso per la prima volta su Artribune®.

​