Cinema Revolution: la campagna del MiC per un’estate a prezzo ridotto in 3mila sale italiane

Tempo di lettura ca.: 2 minuti, 6 secondi


Entra nel vivo la campagna promozionale Cinema Revolution, sostenuta dal Ministero della Cultura con un investimento di circa 20 milioni di euro, e la collaborazione dell’intero comparto cinematografico: fino al 16 settembre i film italiani ed europei saranno al prezzo speciale di 3,50 euro perché il resto lo metterà il Ministero. Ad affiancare questa promozione ci sarà Cinema in festa, l’appuntamento nato dalla collaborazione tra distributori e cinema che per 5 anni (2022-2026) – a giugno e a settembre – prevede ingressi a prezzo ridotto per film in normale programmazione, anteprime, masterclass e altri eventi speciali alla presenza dei protagonisti: in questo caso il biglietto scontato a 3,50 euro si estenderà dal 17 al 21 settembre. Tornando a Cinema Revolution, si tratta di un’iniziativa fortemente voluta da tutte le componenti dell’affascinante mondo della settima arte, dai produttori ai distributori fino agli esercenti, con oltre 3mila schermi aderenti in tutta Italia che, nell’arco dei tre mesi estivi, da giugno a settembre, proietteranno in sala nuove uscite di film italiani, europei e internazionali e sarà possibile guardare i film italiani ed europei a tariffa ridotta. “Le sale sono importanti presidi sociali e culturali”, afferma il Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura con delega al Cinema, Lucia Borgonzoni, “riteniamo che sostenerle sia un dovere e per questa estate abbiamo messo a punto un gioco di squadra che vede il Governo e l’intero sistema cinematografico italiano scendere in campo per la loro ripartenza”.

IL SUCCESSO DI CINEMA IN FESTA DI GIUGNO

Le istituzioni e l’industria cinematografica italiana fanno, così, quadrato mettendo a punto una serie di progetti per avvicinare nuovamente un gran numero di pubblico alla sala cinematografica, anche perché i dati sono confortanti: oltre 1,2 milioni le presenze – dati Cinetel – nei giorni (11-15 giugno) della prima tornata di Cinema in festa, con un +80% rispetto allo stesso periodo del 2019, mentre rispetto allo stesso periodo del 2022 la crescita è stata del +187%. La prima metà di giugno ha fatto registrare un incremento di presenze del +65% sull’anno scorso, del +25% sul 2019 e del +35% rispetto alla media del triennio pre-pandemia 2017-2019. “Una partenza che fa volare i dati di giugno”, commenta Borgonzoni. “I risultati registrati nella prima metà del mese – e in particolare il successo riscosso dall’edizione che si è appena conclusa di ‘Cinema in festa’ – ci fanno immaginare che quest’estate possa superare quella record del 2019 per presenze in sala”.

Cinema Revolution 2023

LA CAMPAGNA CINEMA REVOLUTION DEL MINISTERO DELLA CULTURA

Lanciata da ANICA e ANEC, con il supporto del Ministero e la collaborazione del David di Donatello – Accademia del Cinema Italiano, la prima edizione di Cinema in festa tenutasi a settembre 2022 si era già conclusa l’anno scorso con grande successo, totalizzando 1,15 milioni di spettatori e quest’anno – con una seconda tranche dal 17 al 21 settembre – è parte integrante di Cinema Revolution. Chiudendo di fatto il piano straordinario per l’estate 2023, incentrato sull’invito a trasformare i mesi più caldi dell’anno in una stagione straordinaria di film e promozioni. Il claim della campagna Cinema Revolution è, infatti, “Che Spettacolo L’Estate”, lanciato da uno spot video con i trailer di tutti i film italiani e stranieri che si vedranno quest’estate al cinema.  “Supera ogni più rosea previsione la prima edizione del 2023 di ‘Cinema in festa’. Oltre 1 milione e 200 mila spettatori hanno affollato gli oltre 3.000 schermi aderenti all’iniziativa negli ultimi cinque giorni, decretando il successo di quello che è il primo tassello della strepitosa estate 2023 e del progetto ‘Cinema Revolution’”, dichiara Luigi Lonigro, Presidente Nazionale Distributori ANICA. “A partire dal prossimo weekend, con cadenza settimanale, arriveranno sui nostri schermi i più importanti blockbuster americani in day and date con gli Stati Uniti, accompagnati da tanti importanti titoli italiani ed europei che potranno essere visti, grazie all’integrazione del MIC, al prezzo per lo spettatore di 3,50 euro. E siamo solo all’inizio…”. Non resta che andare al cinema e tra repliche, rassegne e nuove uscite “possiamo guardare con ottimismo all’autunno”, conclude Mario Lorini, Presidente di ANEC, “forti di un’estate che consolida la voglia di cinema in sala nei nostri spettatori”.

Claudia Giraud

https://www.cinemarevolution.it/