Gli artisti italiani under 30 potranno andare in Francia a formarsi. A spese del Ministero della Cultura

Tempo di lettura ca.: 1 minuti, 21 secondi


A partire dal 2023, l’Italia si unisce alla Francia per il programma di residenze ideato e curato dall’Institut Français Italia/Ambasciata di Francia in Italia nel 2022. Con il titolo Nuovo Grand Tour, il progetto porta con sé l’eredità ottocentesca dei viaggi condotti da artisti e intellettuali in Europa per perfezionare il loro sapere. Ed è proprio sulla base di quel modus operandi che nasce il nuovo progetto di residenze artistiche che offre ad artisti under 30 l’opportunità di vivere all’estero e di essere guidati nelle loro ricerche e nelle loro pratiche artistiche, senza vincoli di produzione. Un’iniziativa importante che la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura ha deciso di sostenere con uno stanziamento complessivo di 225mila euro.

Pont Notre Dame, Parigi, Francia

Nuovo Grand Tour: progetto di punta del Fondo per il potenziamento della promozione culturale italiana all’estero

Aderendo a questo programma, il Ministero sosterrà per i prossimi tre anni le residenze per 50 giovani artisti e creativi under 30 italiani in Francia, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale tramite l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi. Per l’importanza strategica del progetto e per l’eco internazionale, il Nuovo Grand Tour è annoverato tra i progetti di punta sostenuti dal Fondo per il potenziamento della promozione della cultura e della lingua italiana all’estero per il triennio 2022-2024, nell’ambito delle azioni di diplomazia culturale messe in campo proprio dal Ministero degli Esteri.

Jardin des Tuileries e Musée du Louvre, Parigi. Photo: Marion Berrin for Paris+ par Art Basel. Courtesy: Paris+ par Art Basel

Nuovo Grand Tour: il bando 

Il Nuovo Grand Tour è un programma multidisciplinare che si rivolge a tutte le categorie delle Industrie Culturali e Creative, ovvero: arti visive, performative, moda, design, architettura e paesaggio, gastronomia e artigianato. Per avviare il progetto, la Direzione Generale Creatività Contemporanea e l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi (con la collaborazione istituzionale dell’Institut Français Italia) hanno lanciato il bando pubblico per selezionare gli artisti e creativi italiani che non abbiano compiuto trent’anni al 31 marzo 2024 per lo svolgimento delle residenze artistiche in Francia, che si svolgeranno tra l’autunno 2023 e la primavera 2024 nei 25 centri di residenza del territorio francese approvati dalle istituzioni. Tutte le candidature (da inviare entro il 31 agosto 2023 all’indirizzo iicparigi.concorso@esteri.it) saranno valutate dalle singole residenze sulla base delle domande ricevute. 

Valentina Muzi 

https://creativitacontemporanea.cultura.gov.it/nuovograndtour-edizione1/

L’articolo “Gli artisti italiani under 30 potranno andare in Francia a formarsi. A spese del Ministero della Cultura” è apparso per la prima volta su Artribune®.

​