Il video sul progetto artistico di Covivio in Wellio Duomo

Tempo di lettura ca.: 1 minuti, 22 secondi


Si chiama “Days” (2023) l’opera progettata dall’artista Lorenza Longhi, italiana con base a Zurigo, in occasione del Premio Covivio, iniziativa dedicata dal grande gruppo immobiliare europeo a giovani talenti emergenti, con corriere ben avviate, individuati ogni anno fra le proposte delle gallerie presenti a miart.

Il Premio Covivio

Seconda edizione e secondo edificio, nel cuore di Milano, in cui trova posto un’opera d’arte site specific permanente, chiamata a impreziosire il luogo e a restituirgli nuove aperture di senso, offrendo ai residenti, o a chi vi transita occasionalmente, delle occasioni di riflessione, di contemplazione, di relazione con il contesto. Dopo la scultura “Altra Natura” di Pamela Diamante inserita nel business district Symboisis, ecco il wall painting di Longhi, divenuto parte integrante di una delle terrazze di Wellio Duomo, splendido centro per uffici, pensato come spazio di proworking, che ha sede lungo via Torino, all’imbocco di via dell’Unione, a due passi dal Duomo.

Ed è proprio la spettacolare vista sul Duomo di Milano, per non parlare del rapporto visivo strettissimo con l’attigua Chiesa di Santa Maria presso San Satiro del Bramante, a rendere speciali gli spazi esterni di questo building, così come di altissimo profilo sono gli ambienti interni: efficienti, flessibili, curatissimi nel design ispirato alla tavolozza e alle forme architettoniche meneghine.

L’opera Days di Lorenza Longhi negli spazi di Wellio Duomo

L’opera, che ha offerto al ragionamento dei visitatori il senso mutevole e complesso della relazione dialettica tra i termini “privato” e “globale”, è il risultato di un raffinato lavoro pittorico, che instaura una relazione costante tra l’immagine, la luce del sole, i colori del cielo. Un rettangolo d’argento, cangiante e riflettente, aperto a molti significati possibili. È la stessa artista a parlarne nel video realizzato per Covivio da Artribune Produzioni, che ha curato anche i contenuti del talk, ospitato nel rooftop di Wellio in occasione dell’opening. A partecipare, insieme a Lorenza Longhi, c’erano Francesco Barbieri, Head of Transactions and Special Projects Italy di Covivio, Helga Marsala, editorialista di Artribune e curatrice del comparto Produzioni, e Andrea Staid, antropologo e docente. Ad aprire il dibattito, facendo gli onori di casa, Alexei Dal Pastro, AD di Covivio.

Frammenti della serata, scorci dell’edificio e immagini dell’opera si intrecciano, nel video, con il racconto di Longhi, incentrato sulla natura della sua ricerca, e con quello di Barbieri, un breve focus sulla mission sociale, culturale e aziendale di Covivio e sul progetto Wellio, dedicato su scala europea a una innovativa concezione degli spazi di lavoro.

L’articolo “Il video sul progetto artistico di Covivio in Wellio Duomo” è apparso per la prima volta su Artribune®.

​