In Molise il Castello Civitacampomarano diventa un museo d’arte contemporanea

Tempo di lettura ca.: 1 minuti, 11 secondi


Riqualificazione e tutela del territorio sono i focus attorno ai quali ruotano diversi progetti culturali italiani, tra cui il nuovo Museo Archeologico di Monteriggioni, vicino Siena, o ancora il nuovo Museo della Ceramica a Nuoro. Ora è il Molise a essere interessato da un’altra importante iniziativa in campo culturale, con il Castello di Civitacampomarano, fortezza probabilmente costruita nel XII secolo su una collina che si trova nell’omonimo borgo, e che oggi diventa un museo aperto al pubblico dallo scorso 19 luglio Il piccolo borgo in provincia di Campobasso non è nuovo ai linguaggi dell’arte contemporanea: basti pensare al CVTà Street Fest, festival internazionale di street art ideato da Alice Pasquini che ha contribuito alla valorizzazione e alla promozione del territorio di Civitacampomarano. 

Castello Civitacampomarano

Il Castello di Civitacampomarano si trasforma in un museo d’arte contemporanea 

Per la realizzazione del nuovo museo sono state utilizzate le risorse messe a disposizione dal Ministero della Cultura, grazie al Piano per l’arte contemporanea (PAC). Grazie a questi fondi infatti sono state acquisite opere d’arte del secondo Novecento italiano (e non solo) che sono concettualmente legate al Molise, tra cui i lavori di William Congdon (1912, Rhode Island-1998, Milano), Gino Marotta (1935, Campobasso-2012, Roma) e Titina Maselli (1924, Roma-2005, Roma). Le opere di questi tre artisti sono le protagoniste della prima esposizione all’interno del castello, curata da Susanne Meurer, Lorenzo Canova e Piernicola Maria Di Iorio. I curatori hanno deciso di lavorare sul legame che c’è tra il territorio e l’arte contemporanea: non a caso ad esempio Marotta è nato proprio a Campobasso, e Maselli era originaria di Pescolanciano, una cittadina a un’ora di distanza da Civitacampomarano.

Il nuovo museo del Castello di Civitacampomarano. Le parole del sindaco

“Un ringraziamento va alla Direzione Regionale Musei Molise che pone in essere un ulteriore ed importante intervento di valorizzazione e potenziamento dell’attrattività del castello”, dichiara il sindaco di Civitacampomarano Paolo Manuele. “Il progetto del museo si integra pienamente nel disegno di contaminazione tra arte del passato e arte contemporanea, percorso che ha reso protagonista in questi anni Civitacampomarano a livello internazionale mediante gli interventi di arte pubblica del CVTà Street Fest”.

Gloria Vergani 

L’articolo “In Molise il Castello Civitacampomarano diventa un museo d’arte contemporanea” è apparso per la prima volta su Artribune®.

​