L’arte contemporanea invade gli spazi del Museo nazionale di Matera

Tempo di lettura ca.: 1 minuti


Punta sul contemporaneo il Museo nazionale di Matera, nato dall’unione del Museo Archeologico nazionale Domenico Ridola e del Museo nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilica di Palazzo Lanfranchi. In entrambi sono state raccontate storie dall’archeologia ai giorni nostri, ponendo un’attenzione particolare ai linguaggi dell’arte contemporanea, ed è proprio sulla base di questa maggior considerazione che prendono vita dal 19 luglio al 1 ottobre le mostre Tensioni. Gisella Chaudry – Paolo Grassino e Travolti. L’essere umano nelle opere grafiche di Luigi Guerricchio, ospitate negli spazi di Palazzo Lanfranchi e curate dallo storico dell’arte Alessandro Demma e dalla direttrice del Museo Annamaria Mauro.

L’arte contemporanea a Matera

Il progetto Tensioni nasce dall’unione dei due artisti Gisella Chaudry (Palermo, 1989) e Paolo Grassino (Torino, 1967) e approfondisce alcuni dei temi nodali della società attuale, quali il tempo e la memoria. La condizione di mutamento e di trasformazione si esprimono in un susseguirsi di tensioni fisiche e concettuali all’interno della Chiesa del Carmine, e prendono forma nell’opera Punto di contatto dell’artista siciliana, che racconta l’energia e il movimento della materia e del segno che scandiscono la vita nel tempo presente, e nell’opera T di Grassino pervasa dal dramma esistenziale.
La mostra travolti, ospitata nella Sala delle Arcate, intende invece raccontare una storia sull’essere umano, sulla sua identità e la sua presenza attraverso 60 opere tra acqueforti, xilografie, litografie e incisioni di Luigi Guerricchio (Matera, 1932 – 1996). Il percorso espositivo si trasforma in un viaggio antropologico e sociologico, accompagnando lo spettatore alla scoperta dei “volti” di un tempo, quelli del Novecento.

Valentina Muzi

Tensioni. Gisella Chaudry – Paolo Grassino
travolti. L’essere umano nelle opere grafiche di Luigi Guerricchio
Museo nazionale di Matera
Dal 19 luglio al 1° ottobre 2023
https://www.museonazionaledimatera.it/%23

L’articolo “L’arte contemporanea invade gli spazi del Museo nazionale di Matera” è apparso per la prima volta su Artribune®.

​