Picasso a Roma e a Torino: due grandi mostre di disegni per i 50 anni dalla morte

Tempo di lettura ca.: 1 minuti, 21 secondi


Dopo la Svizzera e la Spagna, arrivano anche in Italia le celebrazioni per il 50esimo anniversario della morte di Pablo Picasso (Malaga, 1881 ‒ Mougins, 1973). In realtà, già Milano aveva fatto da apripista con la mostra di disegni nel nuovo spazio della galleria BUILDING. Ma ora si entra nel vivo della ricorrenza con altre due esposizioni, sempre di grafiche e incisioni, in arrivo a Roma alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea e a Torino in autunno, presso Palazzo Saluzzo Paesana nel centro città.

Pablo Picasso, Popper Collections. Getty Images 1960 © Sucession Picasso 2023

PICASSO ALLA GALLERIA NAZIONALE D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI ROMA

In concomitanza con le celebrazioni dei 50 anni dalla morte dell’artista e a 70 anni dalla sua grande mostra sempre alla Galleria, si apre il 28 giugno (per proseguire fino al 5 novembre 2023) un’importante retrospettiva dal titolo Picasso metamorfico che esporrà ben 300 opere di grafica, incisioni per la maggior parte e disegni, interamente provenienti dal Museo Casa Natal Picasso di Malaga, oltre a materiali d’archivio per un focus sulla rassegna del ’53. “Ogni tratto dei suoi dipinti, ogni linea delle sue incisioni, è eseguito con determinazione e urgenza, in una lotta appassionata con il destino fatale, aggrappandosi a una carne che, per Picasso, non è mai stata ‘triste’”, spiega il curatore Fernando Castro Flórez. “Picasso è un artista metamorfico che ha saputo modulare le sue ossessioni, cercando, per usare il titolo della sua opera, di prendere il desiderio per la coda”. Il tutto nell’arco di un’intera vita, dato che le opere esposte vanno dal 1905 al 1972, offrendo una rassegna completa dell’immaginario picassiano, e consentendo di riscoprire opere di eccezionale interesse.

Pablo Picasso, Le Fumeur. Succession Picasso 2023, JC Hubert

PICASSO A PALAZZO SALUZZO PAESANA DI TORINO

Parte delle celebrazioni ufficiali per i 50 anni dalla morte del maestro, è anche la mostra di 300 opere, tra fotografie, litografie, ceramiche e incisioni, dal titolo Picasso Rendez-vou a Torino in programma dal 12 ottobre 2023 al gennaio 2024 presso i saloni settecenteschi di Palazzo Saluzzo Paesana, nel cuore della città subalpina. “Come curatore della mostra”, dichiara Jean Christoph Hubert, “sono molto orgoglioso di presentare lo spirito creativo dell’artista anche nei confronti delle arti grafiche. Spesso trascurato, questo aspetto riassume tuttavia in modo perfetto la conclusione dell’immensa eredità artistica lasciata da Picasso nel 1973”. L’opera grafica di Picasso riveste, infatti, un’enorme importanza all’interno di tutta la sua produzione artistica: spesso disegni preparatori che ne rivelano pensieri e intenzioni. E questa mostra, organizzata da Radar Eventi Culturali, Extramuseum arte e scienza, PTK Piemonteticket, in stretta collaborazione con la Administration Picasso, permette di seguire l’evoluzione creativa dell’artista catalano.

Claudia Giraud

​