Torna Maker Faire a Roma. Nella sezione sull’arte nel 2022 protagonista Quayola

Tempo di lettura ca.: 1 minuti, 34 secondi


Giunto alla sua decima edizione il Maker Faire Rome torna ad animare l’agenda romana con una serie di eventi che si svolgeranno dal 7 al 9 ottobre 2022 nel quartiere Ostiense, e più precisamente al Gazometro. Ad arricchire il programma della rassegna è la sezione speciale MakerArt che unisce il mondo digitale con le pratiche artistiche, a cura di Valentino Catricalà“Operare in modo trasversale, mettere in connessioni ambiti diversi, è ciò che mi appassiona di più. Così è nato il progetto Maker Art” ci spiegava il curatore in un’intervista del 2019. Ad oggi la mission rimane la stessa: ospitare mostre e opere di grande impatto, come Storms il video realizzato da Quayola presentato per la prima volta a Roma.

L’artista Quayola e il curatore di Maker Art Valentino Catricalà

QUAYOLA PROTAGONISTA DEL MAKERART

La ricerca artistica di Quayola (Roma, 1982) ruota attorno al connubio fra le nuove tecnologie e la storia dell’arte, affondando le radici nell’iconografia antica, rinascimentale e barocca: ne è stata esempio la  grande personale ospitata a Palazzo Cipolla nella Capitale, conclusasi appena un anno fa. Tra le opere in mostra, era ospitata una sezione interamente dedicata al genere paesaggistico, con stile romantico o impressionista. Ed è proprio su questo genere che si inserisce Storms, l’opera video protagonista del MakerArt. Le tempeste che tipicamente si abbattono sulle coste della Cornovaglia sono rese in versione ultra-high definition sui grandi schermi del Gazometro, richiamando le celebri tele del pittore inglese William Turner a cui Quayola si è ispirato per realizzare le sue pitture digitali. Come spesso sottolineato da Catricalà, l’artista archivia i dati raccolti dalle riprese “dal vero” per poi ‘imprigionarli’ e rielaborarli attraverso un processo di game engine.

Installation view Storms Quayola, Maker Art 2022

STORMS: IL SUBLIME NATURALE-DIGITALE

Di fronte alla forza dirompente di Storms non si può non provare quella sensazione di meraviglia mista a terrore racchiusa nel sentimento romantico del “sublime”. Insomma, con Quayola i grandi temi della storia dell’arte vengono sradicati dal loro contesto e reinterpretati in chiave digitale, dando origine a nuove estetiche generate da algoritmi e a quello che potrebbe definirsi un vero e proprio Sturm und Drang contemporaneo.

Storms Quayola, Maker Art 2022

MAKER FAIRE ROME 2022: IL PROGRAMMA

Maker Faire Rome festeggia i suoi primi 10 anni con un ricco programma di talk, conferenze e workshop e con un parterre di ospiti internazionali. Una serie di appuntamenti hanno anticipato l’evento che ha tagliato il nastro di inizio il 3 ottobre. A partire dal 7 ottobre, invece, gli occhi saranno puntati sulle invenzioni esposte nella fiera, accompagnate da performance e installazioni. Oltre all’opera video di Quayola per la sezione Maker Art, il pubblico potrà immergersi nell’installazione sonora Soundscapes, protagonista nella sezione Maker Music. Infine, dal 7 all’11 novembre, nell’ambito del Maker Learn Festival, saranno presentati mini-conferenze, workshop e talk proposte dagli espositori della fiera, trattando di musica, scienza, robotica e coding.

Valentina Muzi 

ACQUISTA QUI il libro Arte e tecnologia. Dalle avanguardie storiche alla new media art

Maker Faire
Fino al 9 ottobre 2022
Gazometro Ostiense
Via del Commercio, 9/11, Roma

https://makerfairerome.eu/it/